COME TRATTARE L'INSONNIA 

Il sonno ha un valore fondamentale perché fisiologicamente durante le ore di riposo l’organismo compie importanti funzioni: di ripristino a livello cellulare, a livello neurologico, con una precisa sequenza ormonale.
Il recupero corretto non dipende solo dalla quantità di tempo dedicata al sonno ma anche alla sua qualità: se ci alziamo stanchi anche dopo aver riposato a sufficienza significa che non siamo di fronte ad una qualità di sonno ottimale.

Insonnia 

Che cosa possiamo fare per migliorare il sonno? Vi sono molti campi dove troviamo delle risposte a questa domanda. Banalmente possiamo analizzare le nostre abitudini ed evitare quelle che possono interferire con un sonno ristoratore.
Ad es fare attività durante il giorno in modo da scaricare le tensioni, non assumere prodotti che possano interferire con il sonno prima di andare a letto, mangiare in maniera corretta, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo, disporre il letto nel giusto orientamento cardinale ecc
Se poi questi accorgimenti non sono sufficienti i disturbi del sonno si possono trattare con opportuni interventi di cromo puntura, massaggio cinese, ed anche dietetica o farmacologia cinese. Un’altra disciplina molto efficace è rappresentata dall’auricoloterapia che riconosce punti specifici sul padiglione auricolare oltre a protocolli che affrontano il disturbo cercando di trattarne la causa.
Esistono poi estratti vegetali o floreali (fiori di Bach o Australiani o altri), oligoelementi o sali che possono essere un valido aiuto per cercare di superare i problemi d’insonnia cercando di capirne la causa alla base.

Studio Salute, Scandicci (FI)

Per consulti chiamare il 320 95 22 446

Condividi